ZUNDAPP KS 600 – anno 1939

ZUNDAPP KS 600 – anno 1939

Produttore: Zundapp-Werke GmbH, Norimberga, Germania.

W 1938 anno dalla catena di montaggio dell'azienda Zundapp 200 000 motociclo. Durante questo periodo, il programma di produzione comprendeva motociclette con motori a due tempi 196 cm3,245 cm3 io 247 cm3 e motori a quattro tempi: singolo cilindro (con una valvola in testa) 348 cm3, boxer bicilindrici con una capacità 498 cm3 (con fasatura delle valvole inferiore- e valvola in testa) io 597 cm3 (con una valvola in testa) e anche un boxer a quattro cilindri da 797 cc3. Il costo Zundapp più economico 540 marek, e il più forte è stato venduto quasi tre volte più costoso. L'anno successivo, la serie di veicoli fu limitata a cinque modelli.

Il più grande di loro era il nuovo modello KS 600. Aveva un motore a due cilindri a quattro tempi, valvola in testa con valvole verticali. Con capacità 597 cm3 guadagnando potere 20,6 kW (28 KM) a 4700 rpm. I tratti distintivi di questo moderno motore erano i pistoni in alluminio, testate dei cilindri smontabili (in leghe leggere), albero motore montato su tre cuscinetti volventi e pressori, lubrificazione a circolazione. Il cambio a quattro marce bloccato al motore aveva comandi manuali a pedale e ausiliari. La trazione posteriore era portata da un albero con giunti articolati. Il telaio in acciaio con elementi stampati aveva una linea molto bella. La forcella anteriore trapezoidale stampata era sospesa su molle elicoidali e dotata di una ulteriore, ammortizzatore a olio regolabile. Grande serbatoio del carburante (di una capacità 15 litri) consentito con consumo medio di carburante 4,5 litro / 100 km percorrono lunghe distanze senza fare rifornimento. Con il serbatoio pieno, la moto pesava 210 kg. Nella versione solista, ha raggiunto la massima velocità 125 km / h.

La produzione di motociclette Zundapp non fu interrotta durante la guerra. Furono prodotti veicoli fuoristrada per le esigenze dell'esercito, pesante, veicoli a due cilindri – per mezzo di un albero con giunti – la ruota del sidecar.