DKW E 206 – anno 1926

DKW E 206 – anno 1926

Produttore: Zschopauer Motorenwerke J. S. Rasmussen, Zschopau, Sassonia, Germania

W 1924 dell'anno, l'etichetta DKW, ribattezzato Zschopauer Motorenwerke "si addormentò” Mercato tedesco con tantissime motociclette a due tempi, il cui numero in 1925 anno raggiunto 50 000 copie. Non era solo dovuto alla produzione di massa, introdotto per la prima volta in questo paese, ma anche impiego in fabbrica di persone tecnicamente e organizzativamente dotate, pieno di buone idee.

Modelli di ruolo 206 apparso sul mercato in 1926 anno ed è diventato un successo immediato della stagione. Motore monocilindrico con diametro del cilindro pari alla corsa del pistone (64 X 64 mm) guadagnando potere 3 kW (4 KM) a 3500 rpm. Era dotato di un magnete a volano e di un ventilatore. Per preparare la miscela aria-carburante è stato utilizzato un carburatore Framo – E. La forza motrice del motore è stata trasmessa da una frizione a bagno d'olio, multi-disco, per cambio a due velocità, e poi una cinghia trapezoidale sulla ruota posteriore. La ruota anteriore era sospesa in una forcella oscillante. La motocicletta aveva un peso a vuoto 75 kg e velocità sviluppata 65 km / h. Presto la cilindrata del motore fu aumentata a 247 cm3 e una nuova moto, contrassegnato con E 250, che ha ricevuto questo propulsore aveva già una trazione posteriore per mezzo di una catena.

Nuove regole stradali tedesche, valido dal 1929 anno, motocicli licenziati con cilindrata fino a 200 cm3 dall'obbligo di avere la patente di guida e pagare la tassa. Erano la causa diretta della produzione del modello E. 206 con motore 198 cm3.

Grazie al successo di E 206 DKW è diventata la più grande fabbrica di motociclette al mondo. Fare 1926 anno di produzione 80 000 motociclette; era un numero sufficiente a soddisfare la sempre crescente domanda del mercato. Po 1929 anno (quando è stato ancora rilasciato 60 000 pezzi) la produzione è diminuita drasticamente nel corso dell'anno 1930 raggiungere il numero 36 000 copie. Anche se i prezzi delle motociclette hanno continuato a diminuire, la crisi economica ha spostato l'interesse dei clienti verso altri prodotti.